Da gennaio 2020, il Museo SottoSale raddoppia, istallando il primo nucleo espositivo di reperti di archeologia industriale. Vecchie frese, vetture per il trasporto di persone e massi di sale, frantoi, e tanto altro, provenienti dai meandri della miniera, corrosi dal sale, ci raccontano di una antica stagione produttiva in cui uomo e sale si confrontavano con pesanti macchinari metallici su cui il salgemma ha avuto la meglio. In Collaborazione con Italkali.  Scopri il Museo di Arte Contemporanea #SottoSale, col suo nuovo percorso di archeologia industriale che affianca le sculture di Salgemma. Infotel e prenotazioni obbligatorie al tel 366 38 788 751. Altre info www.sottosale.eu